Spese di trasporto gratuite per ordini superiori a 50,00 Euro

Che cosa è la Nutraceutica

Nutraceutica

Si sente parlare sempre più spesso di Nutraceutica, ma forse non tutti ne conoscono l’etimologia. Il termine Nutraceutica viene coniato ed utilizzato la prima volta da Stephen De Felice, nel 1989, unendo due sostantivi: nutrizione e farmaceutica.

Cos’è la Nutraceutica 

La Nutraceutica è la disciplina che studia tutti i principi attivi e le componenti presenti negli alimenti che consumiamo. Sono compresi gli effetti positivi e negativi per la nostra salute. L’obiettivo principale della Nutraceutica è quello di curarsi mangiando e non quello di mangiare e curarsi.

Uno degli obiettivi principali della Nutraceutica è quello di raccogliere ed esaminare nel dettaglio tutte le indagini sperimentali. Ovviamente quelle che vengono condotte nei laboratori specialistici e che abbiano un supporto documentale scientifico e solido. È importante evidenziare le componenti che sono presenti nei cibi. In particolare, quelli che sono i maggiori responsabili di effetti benefici riscontrati.

 La Nutraceutica spazia nei settori della biologia, della chimica e della medicina. Serve a conoscere il rapporto che c’è tra le nostre abitudini culinarie e il nostro stato di salute. Gli elementi Nutraceutici sono per la maggior parte vegetali. Possiamo trovarli nella frutta, nella verdura, nelle fibre e nella soia.

Gli integratori

È possibile acquistare moltissimi Nutraceutici. Sono sotto forma di integratori alimentari nelle farmacie e nelle parafarmacie. Questi integratori contribuiscono al mantenimento del nostro benessere fisico. Inoltre contribuiscono alla prevenzione di patologie degenerative importanti.

Sono in grado di rafforzare le difese immunitarie e le normali funzionalità dell’intestino, oppure essere un valido contributo per gli sportivi.

Attualmente sono una realtà innovativa in campo medico e scientifico in continua espansione. Negli Stati Uniti, questo commercio fattura oltre 250 miliardi di dollari. Gli Integratori funzionali hanno lo scopo di fornire al consumatore molecole utili.

Gli alimenti invece possono essere arricchiti grazie ad un processo di “Nutrificazione”. Tale pratica ripristina nel nostro apparato determinati elementi che con il passare del tempo e con le nostre abitudini quotidiane possono aver raggiunto livelli non sufficienti. In alcuni casi si possono aggiungere nutrienti complementari come ad esempio le Vitamine.