Per ricevere assistenza
+39 02 45440480
18 ottobre 2018
Fame prima di andare a dormire? Attenzione al sonno

Blog

Fame prima di andare a dormire? Attenzione al sonno

Alcuni alimenti per la loro composizione e il quantitativo delle porzioni assunte influiscono sulla quantità e sulla qualità del sonno.

Studi scientifici hanno dimostrato che l’orario in cui si cena non ha relazione diretta con il sonno, ma occorrerebbe tuttavia cenare almeno da 2 a 4 ore prima di andare a dormire e cercare di cenare sempre alla stessa ora. Inoltre, hanno dimostrato come la perdita di sonno possa influenzare concentrazione, memoria, sopportazione della stanchezza e del “dolore”, performance atletica, provocando un abbassamento delle difese immunitarie e una maggiore predisposizione a infiammazioni.

Diverse ricerche hanno dimostrato come l’assetto nutrizionale possa esercitare un effetto (positivo o negativo) su una serie di neurotrasmettitori coinvolti nel ciclo sonno-veglia e di conseguenza sul sonno.

Ad esempio, la serotonina e la melatonina risultano essere influenzate dalla disponibilità di triptofano, l’aminoacido essenziale meno abbondante in natura, che per essere trasportato efficientemente all’interno del sistema nervoso necessita dell’ausilio di alcuni trasportatori amminoacidici per poter oltrepassare la barriera emato-encefalica.

Consigli Utili per “smorzare” la fame prima di andare a letto

  • Bevi una tazza di camomilla o una tisana rilassante: ti aiuterà a controllare il desiderio di mangiare e ti darà una sensazione di rilassamento e benessere, preparandoti ad un ottimo sonno. Se hai una voglia irrefrenabile di dolci, aggiungi del di miele nella tisana che a differenza dello zucchero ti farà sentire più gratificato.
  • Durante la cena, mangia lentamente, mastica e assapora appieno il gusto del cibo. Con questi tre passi faciliterai il processo di digestione e ti sentirai soddisfatto con una minor quantità di cibo. Inoltre, ritarderai l’impulso dello “spuntino di mezzanotte”.
  • Lavati i denti subito dopo aver finito di mangiare. Il sapore del dentifricio e la pigrizia di doverti rilavare i denti, non ti faranno venire la voglia di mangiare prima di andare a letto.

Cosa sarebbe meglio evitare

  • Alcol

Se da un lato “stordisce” creando sonnolenza, dall’altro l’alcol disidrata il corpo e riduce la funzione ristoratrice del sonno.

  • Torroncini, Gelato, Dolcetti, Pasticcini, Brioche

Lo zucchero crea picchi di glicemia nocivi per il sonno, e quindi porta ad un riposo disturbato. Inoltre, tanti grassi hanno l’effetto di appesantirci, compromettendo la qualità e quantità di sonno.

  • Cioccolato

La caffeina e gli altri stimolanti contenuti nel cacao aumentano il battito cardiaco e possono disturbare un riposo sereno.

  • Cibo al sapore di caffè

Caramelle, snack, gelato, bevande a base di caffè sono da evitare. La presenza di caffeina nel nostro organismo causa disturbi del sonno. Di conseguenza al mattino ci sentiamo stanchi e di cattivo umore.

Le indicazioni di questo articolo hanno scopo ESCLUSIVAMENTE informativo e non intendono sostituire il parere di figure professionali come medico, nutrizionista o dietista, preparatore atletico.
Le informazioni riportate non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente.

Tags: dieta, minimeal, biosphaera, integratore-alimentare, peso, spuntino, sonno, cena, grassi, glicemia, regole-alimentari, fame-notturna

Lascia un commento