Per ricevere assistenza
+39 02 45440480
11 novembre 2018
Il Metabolismo

Blog

Il Metabolismo

Il metabolismo (dal greco μεταβολή – ‘cambiamento’) è il processo di conversione del cibo in energia per l’attività dell’organismo. Il metabolismo è quindi la velocità con cui il nostro corpo brucia le calorie per soddisfare i suoi bisogni vitali.

L’esistenza degli organismi viventi dipende quindi dall’introduzione di una quantità di energia e di materia sufficiente per soddisfare le esigenze metaboliche, comunemente indicate come fabbisogni nutritivi.

A loro volta, tali fabbisogni sono in stretta relazione con il dispendio energetico quotidiano: tante più calorie vengono bruciate e tante più calorie devono essere introdotte.

Metabolismo Basale (MB o BMR, dall’inglese Basal metabolic rate), è il dispendio energetico di un organismo vivente a riposo, comprendente dunque l’energia necessaria per le funzioni metaboliche vitali (respirazione, circolazione sanguigna, digestione, attività del sistema nervoso, ecc.). In altre parole, il metabolismo basale è il minimo dispendio energetico necessario a mantenere le funzioni vitali e lo stato di veglia.

Per accelerare il nostro metabolismo dobbiamo semplicemente aumentare i bisogni vitali del nostro corpo, incrementando il dispendio energetico.

L’accelerazione del metabolismo è l’aumento del livello del metabolismo basale e del metabolismo attivo. Si può aumentare il livello del metabolismo con un regolare esercizio fisico, e lo si può influenzare con l’assunzione aggiuntiva di enzimi contenuti in alta concentrazione negli agenti bruciagrassi (come ad esempio la Garcinia Cambogia e il Pompelmo).


Cosa influenza il metabolismo?

L’incremento della massa magra e dell’esercizio fisico rappresenta un forte stimolo per le attività metaboliche. Più muscoli abbiamo e più calorie consumiamo nel corso della giornata, indipendentemente dall’età, dalla funzionalità tiroidea e dal livello di attività fisica. Il muscolo, infatti, è un tessuto vivo, in continuo rinnovamento e con richieste metaboliche nettamente superiori rispetto al tessuto adiposo (quasi dieci volte).

Di conseguenza, anche il metabolismo basale viene influenzato dalla massa muscolare. Se consideriamo che circa 1/5 del metabolismo basale viene utilizzato per soddisfare le esigenze dell’apparato muscolo-scheletrico, possiamo dire che una buona muscolatura contribuisce ad aumentare in modo importante il metabolismo basale. Ma è vero anche il contrario: meno massa magra abbiamo, più lento sarà il metabolismo basale.

Un miglior tono muscolare aiuta a bruciare maggiori calorie anche durante l’attività fisica. Mentre facciamo sport, il nostro metabolismo aumenta notevolmente e permane elevato anche per diverse ore dal termine dell’allenamento (fino a 12 ore dopo un’attività particolarmente intensa). Per accelerare al massimo il metabolismo si consiglia di eseguire un’attività mista, caratterizzata cioè da un lavoro ad alta intensità (esercizi di tonificazione con i pesi, con le macchine o a corpo libero) alternato da un’attività aerobica come la corsa, la camminata veloce il ciclismo o il nuoto di durata.

Ma non solo un buon tono muscolare contribuisce ad accelerare anche il metabolismo basale, anche regime alimentare sano aiuta ad aumentare il metabolismo. Importante rispettare i principi di base dell’alimentazione, come cinque pasti al giorno, colazione entro mezz’ora dal risveglio, controllare la qualità di quello che si mangia, fare attenzione alla stagionalità dei cibi.


Sfatiamo un “Mito”

Pensi di avere il metabolismo lento?

E’ la più frequente delle scuse: “Sono grasso perché ho il metabolismo lento”. In realtà, se analizziamo quanto sopraesposto, ci rendiamo conto che questa affermazione è poco credibile. Escludendo disfunzioni ormonali, a parità di sesso e di massa muscolare, le variazioni individuali del metabolismo basale sono infatti limitate. Ciò non toglie che le persone grasse abbiano, generalmente, un metabolismo più lento di quelle magre. Per uscire da questo “equivoco” bisogna innanzitutto rendersi conto che il metabolismo lento è una conseguenza del sovrappeso e non la causa. La massa muscolare e una corretta alimentazione, per esempio, contribuiscono a innalzare il metabolismo.

Ogni volta che ci si sottopone ad una dieta ferrea prolungata (bastano poche settimane), il metabolismo, per soddisfare le esigenze vitali dell’organismo, rallenta.

Il regime alimentare sempre più restrittivo diviene nel tempo inefficace e difficile da sopportare. Dopo poco la rigida dieta non porterà più alcun effetto, e saremo in preda ai morsi della fame e allo sconforto.

Sarà così sufficiente una sola, inevitabile, abbuffata per mandare all’aria tutti i sacrifici compiuti fino a quel momento. A poco a poco gli sgarri aumenteranno, la dieta verrà definitivamente abbandonata riacquisteremo tutti i chili persi, con tanto di interessi, perché nel frattempo il metabolismo è diventato più lento.

E così, tra una dieta del “minestrone”, una dei “ceci” ed una della “frutta”, quella del “fantino”, passando per cremine, tisane e pillole dimagranti miracolose, l’incubo del sovrappeso continuerà ad attanagliarci. Colpa del metabolismo basso?!


Come viene Utilizzato il Metabolismo basale dal nostro corpo?

La tabella seguente mostra come viene impegnato il Metabolismo Basale dai vari organi:


Organo/ Tessuto% del MBPeso indicativo in Kg% indicativa del peso corporeo% del MB
Tessuto adiposo4%1521,4%4%
Tessuto muscolare20%28,240,0%18%
intestino, sistema endocrino,
pelle, ossa
16%23,233,10%15%
Fegato 21%1,812,6%27%
Cervello22%1,42,0%19%
Cuore9%0,30,5%7%
Rene8%0,30,4%10%

Le indicazioni di questo articolo hanno scopo ESCLUSIVAMENTE informativo e non intendono sostituire il parere di figure professionali come medico, nutrizionista o dietista, preparatore atletico.
Le informazioni riportate non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente.

Tags: muscolo, dieta, minimeal, biosphaera, integratore-alimentare, garcinia, esercizio-fisico, nuoto, grassi, basale, organi, regole-alimentari, metabolismo-metabolismo-basale

Lascia un commento